Cronaca partita del 4 aprile 2011

ORANGES  – BLUES : 9 -4

ORANGES: DEL TORTO, TRIDENTI (2), BERTINI (1), PIGNATELLI (3), MASI (3)

BLUES: MARAZZATO (1), DELL’AQUILA, BERTACCINI, MARASA'(1), PRINCIPE (2)

Rivincita è stata, e come ha sentenziato il risultato e anche il gioco visto in campo, quelli che sostenevano che non ci sarebbe stata partita tra gli oranges nettamente superiori e i blues, hanno avuto ragione e così via al pagamento delle scommesse.

Oranges: Del Torto, torna ai suoi livelli e in forma strepitosa, voto:6,5; Tridenti: non ancora al meglio ma stasera mette grinta, attenzione e qualche tocco di fino, voto 6,5; Bertini attento in difesa e propositivo in attacco, voto 6,5; Pignatelli aiuta Masi a dirigere la squadra e segna una tripletta, voto 7; Masi ottimo regista e anche lui segna una tripletta, voto 7.

Blues: Marazzato segna un goal che da portiere non è poco, poi viene preso a cannonate, voto 5,5; Dell’Aquila stasera non sigla, è braccato da tutte le parti, voto 5,5; Bertaccini anche lui non può esprimersi al meglio, voto 5,5; Marasà stasera non riesce a fare il suo gioco, voto 5,5; Principe: l’unico della squadra che riesce a fare qualcosa…ma non basta (come l’Inter…vedi derby….3 a 0 per i diavoli )voto 6.

Cronaca partita del 4 aprile 2011ultima modifica: 2011-04-05T11:37:25+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

10 pensieri su “Cronaca partita del 4 aprile 2011

  1. Quando si vince si srivono subito le pagelle !!! e che pagelle…almeno io sono stato salvato dal ” cugino ” da una ecatomba di insufficenze.

  2. DOPO TANTO TEMPO TORNO A SCRIVERE SU QUESTO BLOG ALL INDOMANI DI UNO SPIACEVOLE EPISODIO CHE MI HA VISTO COINVOLTO DIRETTAMENTE, ORA NON è MIA INTENZIONE DI STARE A QUESTIONARE SUL PERCHE’ E’ SUCCESSO E SU CHI AVESSE PIU’ O MENO RAGIONE NON E’ QUESTO LA COSA IMPORTANTE, E’ INVECE IMPORTANTE PER ME ACCORGERMI ULTERIOLMENTE CHE DA UN PO’ DI TEMPO STIAMO TUTTI ,CHI PIU’ E CHI MENO , PERDENDO QUELLO SPIRITO GOLIARDICO E SPENSIERATO CHE TREDICI ANNI FA CI HA FATTO INTRAPRENDERE QUESTO SPLENDIDO CAMMINO, SARA’ FORSE L’AVANZARE DELL’ETA’ CHE CI HA UN PO’ TUTTI INACIDITI E RESI UN PO’ MENO COMPRENSIVI VERSO GLI ALTRI, IO SONO UNO DEI PRIMI CHE QUANDO SCENDE IN CAMPO VUOLE VINCERE MA ORA CREDO CHE QUESTO SPIRITO AGONISTICO ABBIA PRESO TROPPO IL SOPRAVVENTO SU IL REALE E SANO SPIRITO CHE CI AVEVA CONTRADDISTINTO E CHE CI FACEVA STARE BENE INSIEME. ALLA LUCE DI TUTTO QUESTO CREDO CHE LA MIA CARRIERA DI CALCETTISTA DEL LUNEDI’ SIA ARRIVATA AL CAPOLINEA PRIMA CHE IL TEMPO GIOCHI A MIO SFAVORE NEL FARMI DIVENTARE UNA PERSONA ATTACCHINA E SGRADEVOLE NELL’AFFRONTARE UNA SEMPLICE PARTITA DI CALCETTO.CHE DIRE DI ALTRO, CHE MI SONO DIVERTITO UN MONDO CIAO AMICI MIEI

  3. Mi permetto di far notare che proprio lo “spirito agonistico” è stato la molla che ha permesso a dieci amici di mettersi in mutande e di scendere in campo ogni LUNEDI’ che il Signore mette al mondo. Noi tutti “non calciatori” abbiamo sempre apprezzato lo spirito agonistico, a volte anche oltre le righe, di Paolo e Marco ma questo per noi è stato sempre motivo di soddisfazione perchè ci siamo sempre sentiti presi in considerazione e trattati come veri giocatori. E’ vero ogni tanto si trascende un pò, ma caro Marco tredici anni fa forse eravamo un pò più spensierati, più sereni, più giovani; ora forse abbiamo perso un pò di spensieratezza, un pò di serenità e sicuramente un pò di gioventù e tutto questo a volte ci rende “tutti” poco lucidi; ma la cosa che ha sempre contraddistinto le nostre discussioni è stato il guardarci negli occhi al termine negli spogliatoi e a tavola a cena. Marco, anch’io l’altra sera sono rimasto amareggiato, amarezza che è scomparsa leggendo stamattina il tuo commento, di uno che insieme a me oltre tredici anni fa sotto la tribuna della “Bellani”, dette avvio a questa magica avventura. Interpretando il pensiero di tutti i calcettisti del lunedì ho già diramato le convocazioni e come sempre è presente il tuo nome.

  4. Pr me la questione non esiste, l’amicizia ultra decennale non può essre chiusa da una “bischerata”, lunedì Marco in campo, una bella stretta di mano…..se no come faccio a imparare senza di te!!!

  5. anchio la penso come carlo , lunedì sera stretta di mano e poi si ricomincia
    penso che sia successo a tutti di perdere un pò il lume della ragione .però deve rimanere dentro il rettangolo di gioco poi tutti a cena a ridere e scherzare .marco ti aspetto lunedì sera ciao …

  6. mi dispiace vedere le cose che scrive Marco perchè involontariamente mi danno un po di quella ragione che qualche settimana fa mi veniva negata io purtroppo per motivi personali non presenzio molto alle cene però qualcosa è cambiato negli ultimi tempi..prendiamone atto e ripartiamo da capo con strette di mano bacini e quant’altro non sono convocato e mi escludo a priori da me perchè il dolore alla schiena n on accenna a passare ma se posso vengo a cena….spero di trovarti Marco
    ciao

  7. Mi sembra che tutto possa tornare alla normalità, per fortuna i toni sono quelli giusti .Lunedì se saremo “tutti” sono convinto riusciremo a divertirci e a trascorrere una bella serata.

Lascia un commento