Cronaca del 22 marzo 2010

ORANGES – YELLOWS : 5 – 3

ORANGES: MARAZZATO, MASI (1), TRIDENTI (2), BERTINI (1), MARASA’ (1)

YELLOWS: BATTISTONI, BERTACCINI (1), BENEDETTI (1), DELL’AQUILA,, PRINCIPE (1)

Partita molto equilibrata, partono molto bene gli yellows che creano delle belle trame di gioco con velocità mettendo in difficoltà nella parte iniziale gli Oranges che riescono solo in parte a contenere gli avversari e vanno sotto di due reti. Ma gli Oranges sanno soffrire e con il calo fisico degli avversari, cominciano a prendere in mano il gioco e le  misure sugli avversari e riescono a  pareggiare. Sul risultato di 3 a 3 c’è un goal degli Oranges contestato dagli Yellows che reclamano su una presa di Marazzato con le mani fuori area e conseguenziale goal degli Oranges su avversari in parte fermi. Ricordo che senza entrare nel merito di chi ha ragione o torto, da tempo proprio per non incorrere in contestazioni abbiamo tutti insieme deciso che per fermare il gioco si deve chiaramente chiamare il fallo. Comunque gli Oranges concludano con un altro goal che credo comunque dovrebbe chiudere le polemiche.

ORANGES: Marazzato, qualche colpa sui primi due goal,poi bravo nel resto della partita, se lo dovessi paragonare a un vino…un pò Trebbiano Toscano e un pò Lambrusco frizzante, voto:6,5; Masi un pò sottotono e nervoso, paragonabile a un Rosso Conero, voto:6; Tridenti, bravo in chiusura e decisivo in fase offensiva, con lui vai sempre sul sicuro come un Rosso di Montalcino, voto:7; Bertini: bravissimo nel servire i due assist a Tridenti, preciso come un Morellino di Scansano, voto:6,5; Marasà: nonostante non ancora al meglio fisicamente dirige il gioco, bellissima la sua finta sul primo goal paragonabile a un Torre di Giano piacevole al gusto, voto: 7

YELLOWS: Battistoni, stasera incompevole sui goal e bravissimo in tante occasioni, è superbo come un Brunello di Montalcino, voto 7,5; Bertaccini autore di un bel goal, frizzante come un Mateus rosé, voto 6,5; Dell’Aquila, stasera non come le altre partite anche se non si risparmia…un calice di Chianti classico, voto:6, Benedetti, si piazza al centro della difesa e per molto tempo della gara permette alla sua squadra di rimanere in gara, ricorda un bel Barolo, voto 6,5; Principe, si dà da fare , qualche buona giocata, ma non è al suo livello, ricorda un vino novello….buono se si beve subito, voto:6

Cronaca del 22 marzo 2010ultima modifica: 2010-03-23T23:27:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

8 pensieri su “Cronaca del 22 marzo 2010

  1. Personalmente preferivo essere un Corvo di Salaparuta oppure un bel Nero d’Avola, ma va bene lo stesso. Per quanto riguarda l’episodio contestato ho la mia opinione in quanto ero a pochi passi e ho visto tutto; ho chiesto a Marazzato se avesse toccato con le mani fuori dall’area di rigore e mi ha dato una risposta non proprio…convincente. Ricordo a Carlo che il fallo si può anche autochiamare, cioè può anche dichiararlo chi lo commette ed in una situazione di palese fermo totale di tutti gli Yellows, al portiere che era nella condizione migliore per veder tutti gli avversari fermi, poteva perlomeno sorgere il dubbio. Ricordo a tutti che eravamo a pochi minuti dalla fine nel pieno di una partita equilibratissima. Peccato un ipotetico premio fair-play lunedì sera non l’avrebbe vinto nessuno degli Oranges.

  2. A parte Angelo che non puoi bere sempre i vini di casa tua, anche se naturalmente un sorso di vino della propria terra esprime sentimenti e ricordi di casa; tornando al goal contestato ricordo che gli oranges hanno detto che il goal non era valido e sono stati gli yellows a rifiutare e a ritenerlo valido….comunque c’è sempre un goal di scarto…quindi di cosa discutete….avete perso 🙂

  3. Penso che tu sia l’unico Oranges ad ammettere che il gol non era valido; i tuoi compagni di squadra, nella concitazione del fine partita, non la pensavano esattamente così. Comunque non faremo ricorso (che vinceremmo sicuramente) per non invalidare i tuoi magnifici goals che danno lustro a tutta la categoria dei gregari.

  4. Comunicazione per coloro che erano a cena :

    atalanta – cagliari 12 1
    bari – sampdoria 1x 1
    bologna – roma x2 2
    catania – fiorentina x2 2
    genoa – palermo x x2
    inter livorno 1
    lazio – siena 1 12
    udinese – chievo 1 1x
    parma – milan x2

    buon campionato a tutti.

  5. Bravo Carlo ,bellissimo questo abbinamento con i vini .Per quanto riguarda l’episodio contestato mi sono già espresso a fine gara Invece per il premio fairplay penso che nessuno dei presenti in campo l’avrebbe vinto.

  6. Non sono d’accordo con Alberto, in quanto l’altra sera, nella circostanza citata qualcuno se ne stava calmo e in disparte, qualcun’altro si prodigava per mantenere la calma, altri invece polemizzavano e reclamavano ognuno le loro ragioni con voce alta ed alterata, a tutti coloro quindi un bel bicchiere di acqua con una bustina di IDROLITINA.

  7. Condivido in toto i commenti di Angelo e Giorgio ma l’abbinamento
    giocatori – vino mi sembra azzardato…visto che si e’ confuso un
    Rosso di Montalcino con un Tavernello !!

Lascia un commento